mercoledì 10 settembre 2008

Bussolengo (VR), la versione di Michele Campos di 15 anni

Alle ore 14.00 circa del 05 settembre 2008, in Bussolengo in piazzale delle giostre, dove mi trovavo con i miei, famigliari e parenti intento a pranzare, vedevo sopraggiungere due pattuglie dei Carabinieri, i quali, scesi dalle macchine, e indossati i guanti, iniziavano a picchiare i miei famigliari ed i miei parenti. Un Carabiniere senza capelli gli cascava a terra la pistola, la riprendeva e gli cascava nuovamente. Io, mio zio Hudorovic Cristian, mentre venivamo caricati nelle macchine, venivamo ingiuriati con parole «merde… stronzi… siete morti… teste di cazzo…», e percossi. Mio zio cercava di avvisare il 113 ma un Carabiniere gli strappava il cellulare di mano e l’apparecchio veniva distrutto. Mentre venivamo accompagnati in caserma, venivamo insultati «pezzi di merda… stronzi…». Arrivati in caserma, venivo portato in una stanza e lì picchiato da cinque militari, colpito con manganellate alla schiena.
Venivo portato nelle celle sotterranee e percosso. Venivo buttato sul letto della cella e colpito nuovamente con manganelli alla schiena e calci ai fianchi. Ogni cinque minuti i militari ritornavano picchiandomi e dicendomi «sei morto…».
Poco dopo venivo raggiunto da mio fratello e i militari ci hanno picchiato ed ingiuriato nuovamente. I militari prendevano una bacinella bianca con acqua ghiacciata ed infilavano la mia testa nell’acqua. I militari mi hanno persino sputato in bocca.
Venivo accompagnato in bagno per lavarmi la faccia, riaccompagnato in cella dove subivo un’altra dose di percosse, e mi veniva puntata la pistola in faccia.
Ogni dieci / quindici minuti i militari tornavano picchiandoci nuovamente ed offendendoci, dicendoci che nessuno ci avrebbe tirato fuori da quel posto.
Dopo due / tre ore io con i miei famigliari venivo trasferito alla Caserma di Peschiera del Garda per il fotosegnalamento. Nella stanza del fotosegnalamento colui che mi rilevava le impronte mi passava il pennello con l’inchiostro in faccia. Il Carabiniere senza capelli estraeva un pugnale passandomelo sotto la gola e sul braccio. Poi, dopo averlo rimesso in tasca, ha ricominciato a picchiarmi con calci e pugni. Mi portava in bagno colpendomi poi ai fianchi con pugni, mentre un altro Carabiniere mi riprendeva con il cellulare, invitandomi di non dire a nessuno cosa era successo e che i segni che portavo sulla schiena non era stato lui.
Anche a me il Carabiniere senza capelli alto 170 cm, mi prendeva il portafoglio da dove estraeva la somma di sessanta euro dicendomi che con il denaro sarebbe andato a fare la spesa; e lo stesso lo ha fatto con i miei fratelli Paolo e Giorgio.
Successivamente venivo rilasciato e lamentando dolori per i colpi ricevuti mi portavo al P. S. dell’Ospedale di Desenzano dove venivo visitato, sottoposto ad accertamenti radiologici e quindi refertato con prognosi di giorni otto.

19 commenti:

Anonimo ha detto...

MA QUANTA FANTASIA HANNO QUESTI CIALTRONI ZINGARI! SE TUTTA 'STA CREATIVITA' LA IMPIEGASSERO PER LAVORARE NON AVREBBERO BISOGNO DI RUBARE PER CAMPARE! SIETE GENTAGLIA ALLERGICA ALLA LEGALITA' E DOVETE SPARIRE !!!

u velto ha detto...

Il commento sarà segnalato alla Polizia postale.

Anonimo ha detto...

ah ahahha
Grandi!!!
così impara a scrivere idiozie.

Anonimo ha detto...

Condividerò la segnalazione di Sucar nel momento in cui si scuserà per tutti gli insulti generalizzati fatti da lui medesimo e per tutti quelli fatti da altri contro i "gagè" senza che MAI abbia usato il medesimo metro di valutazione.
Trovo corretto imporre un certo decoro(.....mha...) ma se lo si vuole...lo si dovrebbe prima osservare!!!

Anonimo ha detto...

partendo dal presupposto che devo credere a tutte e due le versioni e aspettare che qualcuno stabilisca la verità, consiglierei SucarDrom di contattare un avvocato e denunciare per discriminazione i medici del pronto soccorso.
Infatti dopo un pestaggio come quello del racconto 8 gg di prognosi sono veramente pochini.
Resta notevole la capacità dei militari nel tirare calci e pugni nell'addome a + persone senza provocare neppure un'incrinatura.
E' inoltre molto strano che di fronte a tracce di un chiaro pestaggio il PS, come suo dovere, non abbia attivato nessuna procedura per verificare cosa sia successo.
Troverei quindi corretto denunciare anche il comportamento del Pronto Soccorso.
Di tutto quello che è stato raccontato, questo è il racconto + inverosimile proprosto.
Pur restando convinto che dei maltrattamenti ci possano essere stati, direi che forse qualcuno ha volutamente esagerato, resta da capire se innocentemente o per coprire proprie responsabilità.

Anonimo ha detto...

Sono un medico. lavoro in pronto soccorso.
la progoni segnalata sul referto non è affatto indice della gravità delle lesioni: basti pensare che un'incrinatura "a legno verde" del mignolo ha 40 giorni di prognosi, mentre un'eviscerazione ben operata al massimo 10.

u velto ha detto...

ciao Xpisp, stiamo già valutando con gli avvocati quanto tu hai fatto notare.
quanto al resto non ci sembra di aver mai dato dei "cialtroni" o "ladri" a nessuno.

Anonimo ha detto...

Scusa mi sono perso il pezzo dei "cialtroni" ecc.
Ho solo espresso delle perplessità perchè di fronte ad un pestaggio come quello del racconto...8gg mi sembrano pochini(nonostante quel che dice il dottore qua sopra, ma io col ps ho un rapporto di odio/amore).
Infatti dopo un simile pestaggio una prognosi così "leggera" mi sembra un controsenso.
Mi scusi il dottore ma se prendo a calci nel fianco una persona...qualche danno lo provoco e una persona che ha subito un simile trattamento...dovrebbe avere dei danni che sono quantomeno da richiedere una prognosi di qualche gg in +.
Comunque ribadisco, DUBBI, perchè in questa storia possono mentire tutti o tutti dire la verità, l'analisi fatta da me è sicuramente fallace, purtroppo devo affidarmi alle parole dei protagonisti che qui viene riportata.
Non posso certo dare del bugiardo a nessuno non avendo nessun mezzo per confutare una simile affermazione, devo credere a tutti e aspettare che la VERITA' emerga.

u velto ha detto...

ciao Xpisp, concordiamo con te. vogliamo che venga fatta chiarezza ma ci sembra che la Procura della Repubblica stia nicchiando...

Anonimo ha detto...

questione insulti e polizia postale

Da commenti del 25 settembre 2007

Titolo “una provocazione”

Carlo Berini scrive
ciao Paolo, vedo che ho colto nel segno... bene, la prossima volta stai bene attento quando scrivi perchè giustificare lo sterminio della metà della popolazione rom e sinte, porta dritto, dritto in galera.
Carlo Berini

nonostante gli sia stato + volte chiesto dove si sia mai fatta una simile affermazione…mai risposta è arrivata.
Nota questo tipo di attacco è stato usato anche contro il sottoscritto..e anche lì ho chiesto spiegazioni…ma anche lì il silenzio di chi lancia il sasso ma non ha prove, eppure scriviamo, è tornato a far rumore

Sempre nello stesso articolo:

sempre Carlo:
. I “campi” già ci sono, serve poco a costruire dei forni… Io ti invito a chiedere un finanziamento a qualche ente pubblico, ci sarà pure qualcuno che vuole “liberarsi” dei Rom e dei Sinti. Non per niente l’Italia, al contrario della Germania, si è lavata la coscienza di milioni di morti appendendo mussolini a piazzale Loreto. Tutti avevano la camicia nera e improvvisamente era diventata rossa o bianca… Mi fate schifo, siete degli infami!

Potrei trovartene altri, come il commento, unico superstite in un periodo di censura mostruoso, di un benemerito che augurava a politici italiani e alla loro famiglia di morire di cancro.
Questo è un reato riconosciuto dalla cassazione, senza trascurare che censuravate commenti pacati ma contrari con la scusa di “calmare gli animi” ma questo è rimasto al suo posto nonostante vi abbia + spesso segnalato e chiesto di trattarlo al pari degli altri.

Coerenza…non la conoscete vero?

Anonimo ha detto...

Ancora le risposte latitano...
Mi chiedo cosa ci voglia a trovare il commento che è stato indicato.
Mi chiedo come mai persone che lottano per la pari dignità non sappiano difendersi(se hanno ragione) quando la verità è da cercare in parole SCRITTE e non in racconti di parti avverse dove ognuno può dire quel che vuole.
se è questa la credibilità...usate il silenzio per far sparire queste cose?
Se è considerato trol aspettare risposte di fronte a delle accuse infamanti....

Anonimo ha detto...

ciao Xpisp, dopo la tua segnalazione mi sembra che il commento sia stato tolto.
rimane il dubbio su questo tuo continuare certe discussioni in post che in effetti c'entrano poco.
abbiamo inserito uno spazio commenti nella parte destra per dare visibilità a tutti
sarebbe gentile, da parte tua, continuare le discussioni nei post dove sono iniziate.

Anonimo ha detto...

Ciao Carlo,
1° rispondo qui perchè qui Sucar mi ha detto:"quanto al resto non ci sembra di aver mai dato dei "cialtroni" o "ladri" a nessuno" e quindi, di fronte ad una affermazione ho portato prove(solo un piccolo esempio) di ciò che dicevo.
2° non so a quale commento ti riferisci, sono andato or ora a guardare quando tu dici che ti facciamo schifo...è ancora li come ancora li sono le accuse di aver avvallato un comportamento ...senza dire dove e quando.
Chiedo scusa comunque per il disturbo...è che troppe volte avete risposto a domande sulla vostra etica o sulle vostre affermazioni con un silenzio assordante, a volte dire "ho sbagliato" segnala solo la grandezza di una persona...il contrario no!
Rinnovo le mie scuse a chi ho dato fastidio.

Anonimo ha detto...

ciao Xpisp, mi dispiace per la tua tristezza ma mi sembra che tu stia giocando con le parole.
personalmente non ho nemmeno il tempo per continuare ad andare a rivedermi i commenti di settimane e mesi fa.
come ho già scritto in qualche commento, non so più dove, a volte ho usato le maniere forti, soprattutto quando qualcuno mette in dubbio (anche solo velatamente) il porrajmos.
una persona di sucardrom cerca da alcune settimane di sbloccare i commenti oscurati dopo i fatti di Ponticelli. spero che avvenga presto così tutti potranno leggersi le perle uscite.
ma credo che pochi siano così ansiosi di leggersi commenti sparsi i decine di post.
ribadisco che mi dispiace che tu sia triste ma non sono disposto a discutere in continuazione su un commento o due per dei mesi.
non ti è piaciuto? mi dispiace! ritieni che vi siano gli estremi per una denuncia? falla, questo è il sito: http://www.poliziadistato.it/pds/informatica/

Anonimo ha detto...

Ciao Carlo, una volta eri + serio e rigoroso.
Ora ti diverti a rigirare in parole inuili e senza mai prenderti la responsabilità di ciò che dici.
1° il commento in questione non è difficile da cercare, non + di quanto lo sia per me per continuare la discussione nel medesimo post!
2° Ti ho indicato chiaramente data e titolo del post dove si è svolta quella discussione, non dire quindi non ho tempo, usa altre parole + vere!
3° Nessuno ha messo in dubbio il porrajmos ma tu usi spesso quest'accusa così..e non capisco perchè una persona tanto intelligente spesso usi questo "stratagemma"
4° Sulla questione denunce...le lascio a voi che siete tanto bravi nel minacciarle, sto ancora aspettando quella che mi avete promesso per delle parole che non ho MAI detto...ma anche li eri troppo impegnato, dopo avermi infangato, per rispondere dove avevo setto quelle parole.

Volete il rispetto...ma siete i primi a non averne, io sono paziente...ma mi chiedo come si faccia a creare un ambiente di dialogo "corretto" rigirando e troncando le cose come fa + comodo.

PS
dove ho scritto di essere triste nel commento precedente al tuo?

Anonimo ha detto...

lo sport preferito da voi schifosi rom: mentire sempre!
siete da decenni protagonisti indiscussi dei delitti peggiori:
truffe agli anziani, stupri,prostituzione, rapine, traffico di armi e droga, e ancora insistete con l'integrazione.
storicamente siamo il paese piu' semplice da conquistare (poiche' corrotto fino al midollo)e voi lo sapete bene.non temete vili piu' prima che poi tornera'qualcuno che vi riaddrizzera' la schiena.

u velto ha detto...

ciao Anonimo 26 aprile, il commento sarà segnalato alla Polizia postale

Anonimo ha detto...

anonimo 26 aprile....che paura! non saranno troppo occupati a stare dietro alle vostre magagne...e poi se voi potete rubare, stuprare,truffare,evadere le tasse ripetutamente e quasi sempre impunemente..magari potrei farlo anche io un giorno!
complimenti per quell'analisi d'epoca da voi pubblicata, la condivido in pieno.

u velto ha detto...

vedremo...