giovedì 15 maggio 2008

Una situazione da stato di emergenza

Gli insediamenti rom intorno a Ponticelli ora sono deserti, dopo che una giovane rom minorenne è stata accusata di tentato sequestro di una bimba di sei mesi dalla sua abitazione del quartiere napoletano.
Gli insediamenti della zona sono stati presi d'assalto tra gli applausi arrabbiati e contenti degli abitanti del quartiere, le case sono state bruciate, i Rom obbligati ad andarsene. Cinquecento di loro, scortati dalla polizia, hanno lasciato le loro case, mentre le forze dell'ordine stanno organizzato un “esodo” di sicurezza per i pochi rimasti.
Intanto da Ponticelli si sente solo una voce “a favore” dei rom. Quella di Flora Martinelli , la mamma della bimba al centro della vicenda, che chiede “che la caccia agli zingari si fermi”. Ma non era stata proprio lei, un paio di giorni fa, ad affermare: “Sono cattivi, devono andarsene tutti”?
Oltre a Napoli la situazione è gravissima a Trieste, Novara, Genova, Milano, Torino, Vicenza e Roma. A Mantova un incendio doloso ha messo a rischio una ventina di famiglie sinte.
In questo momento drammatico, sucardrom eliminerà e bloccherà in questo spazio web tutti i commenti che possono alimentare, anche indirettamente, razzismo e xenofobia.

12 commenti:

xpisp molto deluso e amareggiato ha detto...

Mi sono sempre espresso entro i limiti della cortesia, ho sempre usato termini corretti e non ho mai insultato il singolo o la massa eppure trovo che un mio commento duro ma non offensivo viene CENSURATO(questo è il termine + appropriato) mentre uno poco + sopra di chiaro stampo discriminatorio e offensivo viene lasciato.
Ringrazio sucar per questo trattamento, ringrazio Carlo per questa notevole dimostrazione di educazione e cortesia.
Noto solo che qui si usano, alla prima "emergenza" sistemi da sgombero dei campi.
Mi auguro che i nostri governanti non usino i vostri sistemi, altrimenti da domani non ci sarà + il problema dei sinti/rom in Italia.
Meditate.
Vorrei capire il contenuto razzista e xenofobo dei miei commenti cancellati, altrimenti ...il mio sbigottimento non farà che aumentare.

Sbagliare è umano...perseverare....

xpisp sempre + deluso ha detto...

PS la mamma che ha subito un trauma poteva a caldo dire parole che poi ora disconosce?
Che vergogna insultare nuovamente una donna che nonostante tutto invita alla calma.
Questi sono i messaggi per placare gli animi..consiglierei l'autocensura...forse è opportuno!

sucardrom ha detto...

ciao Xpisp, anche in queste ore a Napoli ci sono assalti contro i siti dove sono rifugiate le famiglie rom. in un servizio del tg 5 hanno intervistato una donna che ha affermato che la cammora è un'opera pia...
in questo momento non facciamo domande ma cerchiamo di gettare acqua sul fuoco. alcuni passaggi dei tuoi commenti erano, secondo noi, equivocabili.
i commenti non sono stati cancellati definitivamente e saranno ripubblicabili.
ognuno può giudicare questo spazio web ma la responsabilità è del dell'Istituto di Cultura Sinta che deciderà autonomamente come sempre.

Flora ha detto...

sono angosciata da quello che sta succedendo
non so che dire....
penso che forse davvero dovremmo fare come suggerisce Sullo nella parte finale dell'articolo che vi posto : ..
http://www.carta.org/campagne/migranti/13893

sucardrom ha detto...

grazie Flora

Anonimo ha detto...

Siamo forse troppi pochi, ma a tutti i sint e rom va la solidarietà delle ragazze e dei ragazzi dell'associazione Melkweg di Firenze.

Sergio Bontempelli ha detto...

Coraggio ragazzi,

è un momento davvero drammatico, come forse non se ne vedevano da decenni. Serve molta calma e lucidità: il lavoro di documentazione e di inchiesta che state facendo è straordinario e insostituibile. Un abbraccio a voi, e a tutti i Rom e Sinti in Italia.

sucardrom ha detto...

grazie di cuore

Veronica G. ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Davide Gabrieli ha detto...

ciao Veronica Grilli, sono un sinto, ho tre figlie e mia moglie ha la carnagione scura mentre io l'ho "pallida" come alcuni miei fratelli e alcune mie sorelle. E ti posso assicurare che non siamo stati rapiti.Come non sono stati rapite le mie due figle "pallide" e bionde. Il tuo ragionamento è razzista perchè pensi che un bambino rom o sinto deve assomigliare allo stereotipo che ti hanno inculcato.

Giancarlo ha detto...

Veronica... e se era Polacco?
Il Mondo è grande ed i nostri cuori piccoli, piccoli.

Veronica G. ha detto...

pallido è una cosa, biondo, occhi azzurri, un'altra. il biondo, il pallido dei sinti lo conosco, ho lavorato con minori immigrati, compresi rom, non parlo per teorie.
io resto della mia opinione,
d'altronde l'eliminazione del mio commento dice tutto sulla vs. apertura nel considerare un'opinione divergente.
saluti
veronica grilli